Viale Carlo Terzo in balia di immigrati, prostitute e topi d appartamento

Oggi ho denunciato lo stato di degrado in cui versa una delle piu' belle arterie di Terra di Lavoro, Il viale Carlo Terzo, principale asse Vanvitelliano, che collegava Napoli nord con Caserta sino alla Reggia, biglietto da visita di quanti si recano in città, ebbene oramai in balia di lavavetri arroganti e sempre piu' aggressivi, come dimostrano le denunce e gli arresti di questi giorni, di sera uno squallido spettacolo di prostitute dell est ad ogni angolo della strada che interessa 4 comuni , oltre il capoluogo,San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Marcianise, di notte ancora proliferano furti domestici, il tutto in barba a tutti gli italiani onseti che sono privi di qualsiasi sicurezza, ho chiesto ai sindaci dei comuni interessati di concertare un piano integrato per debellare questo fenomeno increscioso per tutti, ma sopratutto per coloro che in centinaia abitano lungo questa strada ed hanno diritto a vivere come tutti gli altri cittadini